Iscriviti

3 motivi per cui non hai ancora un account doterra - parte 2

1. COSTANO TROPPO / NON POSSO PERMETTERMELI

Si tratta di priorità. Per me un investimento per il mio benessere e quello delle persone che amo sono soldi ben spesi. Ogni boccetta di olio essenziale da 15ml contiene 250 gocce e sono così puri e potenti che te ne bastano una o due per applicazione (magari diluite in olio di cocco frazionato per aiutarle a penetrare meglio all’interno dell’organismo).

Una goccia di olio essenziale di limone ti costa meno di 5 centesimi di euro. Una goccia di Frankincense (il più prezioso tra gli oli essenziali dell’Home Essentials Kit) cosa 29 centesimi. Se conservati correttamente, gli oli essenziali durano tantissimo tempo ed utilizzandoli quotidianamente scoprirai che la possibilità di usare qualcosa di naturale, privo di sostanze tossiche e che davvero funziona… non ha prezzo.

Questi oli essenziali sono puri al 100% (non si tratta di una minima percentuale di olio essenziale diluita in non-si-sa-cosa) e per garantire a tutti noi il massimo della qualità e della potenza, dōTERRA ottiene la materia prima direttamente nei Paesi in cui cresce spontaneamente al massimo del suo splendore, utilizzando metodi etici e sostenibili. Se consideri tutto questo, i prezzi proposti da dōTERRA sono effettivamente competitivi.

E se pensi che la formula del network marketing possa essere causa di una maggiorazione dei prezzi, ti sbagli. dōTERRA versa ai suoi Consulenti quello che le altre compagnie investono in pubblicità, rappresentanti, ecc. 

2. NON SONO CERTIFICATI BIOLOGICI / NON CAPISCO COSA SIA QUESTA CERTIFICAZIONE CPTG


E’ vero, gli oli essenziali dōTERRA non sono certificati biologici, semplicemente perché questa certificazione neanche esiste in molti dei Paesi in cui dōTERRA produce gli oli essenziali - e non avrebbe senso in quei Paesi in cui esiste perché i requisiti variano da Stato a Stato.

Gli oli essenziali sono ancora un terreno abbastanza privo di regolamentazioni, non essendo alimenti e non essendo medicinali, per cui dōTERRA ha deciso di creare un suo standard (la certificazione CPTG) grazie al quale ogni lotto di oli essenziali viene testato da dōTERRA stessa e da laboratori indipendenti. Questa certificazione garantisce che gli oli essenziali dōTERRA sono completamente puri, senza pesticidi, sostanze tossiche e qualsiasi altra cosa che cerchi quando cerchi la certificazione di “biologico”. Questo è quello che conta, al di là delle etichette.

3. SONO PERICOLOSI / NON SONO QUALIFICATa PER USARLI


Qualche giorno fa guardavo la TV e mi sono soffermata a riflettere su quanti spot di medicinali da banco passino davanti ai nostri occhi ogni istante. Ripetutamente. Al punto che ci diventano familiari e prendere una di queste pasticche / sciroppi che si possono acquistare tranquillamente senza ricetta diventa un gesto talmente normale che lo compiamo senza rifletterci più di tanto. Non sono contraria ai medicinali e alla medicina tradizionale: tutt’altro! Sono fermamente convinta che sia una fortuna immensa avere a disposizione queste risorse per la nostra salute e sono la prima a ricorrervi in caso di bisogno. Ma se li usassimo solo quando davvero servono?

Siamo talmente abituati a considerare normale l’utilizzo di questi medicinali di base che non pensiamo al fatto che hanno TUTTI degli effetti collaterali. Tutti. Più o meno preoccupanti, più o meno comuni. Gli effetti collaterali di un olio essenziale? Irritazione cutanea, in caso di pelle particolarmente sensibile o se utilizzate topicamente un olio troppo forte senza diluirlo. La soluzione? La diluizione con un olio vettore, semplicemente. Diluire gli oli essenziali non ne diminuisce assolutamente l’efficacia, li fa durare più a lungo e permette loro di penetrare meglio sotto la pelle – oltre a ridurre il rischio di irritazione della pelle anche nei soggetti più sensibili.

Una Consulente dōTERRA non prescrive alcunché, non diagnostica e non cura. Una Consulente ti insegna ad utilizzare gli oli essenziali in sicurezza e ti direziona verso le risorse sulle quali puoi fare affidamento, ma per qualsiasi dubbio (soprattutto se stai seguendo delle terapie o soffri di malattie croniche) potrai rivolgerti al tuo medico / professionista della salute di riferimento.

Spero di essere riuscita a rispondere ai tuoi dubbi, tra questi 3 punti e quelli elencati nel primo post di questa serie. Ma se ne hai altri non esitare a scriverli nei commenti e parliamone insieme! :)

Commenti (0)

Ancora nessun commento

Lascia un commento